EUR/USD
Google
GBP/USD
Amazon

Analisi giornaliera
delle opzioni binarie

April 8, 2016

8 Aprile, 2016

Orario (GMT) Valuta Evento Precedente Previsione
05:00 JPY Fiducia dei consumatori 40.1 40.5
06:00 JPY Sentiment dell’osservatorio economico 44.6 46.5
08:30 GBP Produzione manifatturiera m/m 0.7% -0.2%
08:30 GBP Produzione industriale m/m 0.3% 0.1%
12:30 CAD Variazione occupazionale -2.3K 10.4K
12:30 CAD Tasso di disoccupazione 7.3% 7.3%
14:00 USD Scorte all’ingrosso m/m 0.3% -0.2%

 

Analisi dei mercati globali

I mercati asiatici sono stati scambiati in ampio rialzo con guadagni contenuti giovedì. L’eccezione è stata Shanghai, dove lo Shanghai Composite è calato dell’1.38% in chiusura mentre gli investitori hanno venduto a causa dei timori per cosa succederà una volta che il divieto di vendita da parte dei grandi azionisti scadrà. Lo S&P/ASX 200 australiano è avanzato dello 0.37%, guidando i guadagni nella regione anche grazie all’andamento positivo del settore energetico. L’Hang Seng di Hong Kong è cresciuto in seguito ai guadagni del settore energetico, chiudendo in rialzo dello 0.29%. In Giappone lo yen ha continuato a rafforzarsi in modo considerevole nei confronti dell’USD, ma il Nikkei è riuscito a chiudere una seduta di trading volatile in positivo dello 0.22%. A Seul il Kospi ha chiuso in rialzo dello 0.13% e a Singapore lo Straits Times è cresciuto dello 0.08%. I mercati in Europa sono stati scambiati in ampio ribasso giovedì dal momento che permangono le preoccupazioni di crescita globale nella testa degli investitori. Lo Stoxx Europe 600 è calato dello 0.77% in chiusura, con il DAX di Francoforte che ha chiuso al ribasso dello 0.98% e il CAC 40 di Parigi ha perso lo 0.90%. Il FTSE di Londra che aveva aperto al rialzo ha ceduto i guadagni ed ha chiuso in calo dello 0.40% dopo che il rally del greggio si è sgretolato. Le preoccupazioni per il rallentamento della crescita globale si sono estese alla seduta USA e hanno portato ad ampie perdite negli USA. Lo S&P ha chiuso a -1.20%, il Dow a -0.98% e il Nasdaq a -1.47%.

 

FOREX

EUR – L’euro si è rafforzato nei confronti della sterlina, ma è scivolato nei confronti di USD e JPY, con le perdite nei confronti dello yen che si sono intensificate particolarmente.

GBP – La sterlina ha continuato ad essere colpita giovedì, in ampio calo nei confronti delle sue controvalute dopo che le paure dei trader per una Brexit si sono intensificate in seguito ad un referendum non andato in porto in Olanda sulle relazioni commerciali tra UE e Ucraina.

USD – L’USD ha continuato ad indebolirsi nei confronti dello yen giovedì, rafforzandosi nei confronti dell’euro e della sterlina dopo che i rendimenti delle Treasury USA sono cresciuti ai massimi di otto settimane.

JPY – Lo yen ha mostrato una forza eccezionale giovedì, rafforzandosi ampiamente e fortemente quando gli investitori hanno confluito i propri capitali verso asset rifugio.

TRY – La lira ha continuato ad indebolirsi nei confronti delle maggiori valute giovedì mentre l’avversione globale al rischio ha spinto i trader a scaricare le valute dei mercati emergenti.

RUB – Il rublo ha chiuso la seduta in ampio ribasso nei confronti delle maggiori valute in seguito ad un calo del greggio.


Materie prime

Metalli – I metalli preziosi hanno registrato un solido rally giovedì a fronte del calo dell’indice USD e le preoccupazioni della possibilità che il Regno Unito abbandoni l’UE hanno aiutato gli asset rifugio in generale. L’oro con consegna a giugno è avanzato di $15.00 a $1238.90/oncia. L’argento con consegna a maggio è cresciuto di $0.151 a $15.205/oncia.

Petrolio – Le preoccupazioni per la crescita globale si sono diffuse nel mercato del greggio giovedì, facendo cedere i guadagni iniziali e spingendo così il greggio al ribasso. Il greggio WTI con consegna a maggio è scivolato di $0.49, pari all’1.3%, a quota $37.26 al barile.

 

Indici

S&P500 – Lo S&P ha aperto in calo in seguito alla debolezza in Europa ed ha continuato a calare durante la giornata mentre le preoccupazioni sulla crescita globale hanno pesato sulla psiche degli investitori USA. In chiusura lo S&P è calato dell’1.20%, scivolando così in negativo YTD.

DAX – Il DAX ha aperto in positivo, ma prima di mezzogiorno si trovava in rosso a fronte della battuta d’arresto del rally del greggio, oltre che per le preoccupazioni per la crescita globale che hanno pesato sul sentiment dei trader. Dopo un tentativo di rimbalzo nel primo pomeriggio, il mercato si è lasciato andare, calando per l’ultima parte del pomeriggio e chiudendo così con una perdita dello 0.98%.

Nikkei – Il Nikkei ha guadagnato in apertura, crescendo rapidamente dell’1%, per poi cedere quasi tutti i guadagni altrettanto rapidamente. Da lì è poi rimbalzo, spingendosi ai massimi intraday, per poi scivolare ai livelli di parità entro la pausa pranzo. Dopo aver aperto al ribasso la seduta pomeridiana, l’indice si è riuscito a portare nuovamente alla linea di parità, trascorrendo il pomeriggio a cavallo di tale spartiacque, fino a chiudere in positivo dello 0.22%.


Azioni

Tesla Motors – Le azioni di questa società innovativa di auto elettriche sono continuate a crescere dopo la presentazione del nuovo modello 3 di Tesla. L’azienda ha indicato ieri di aver ricevuto già 325.000 ordini del nuovo modello. Tuttavia il titolo è calato ieri del 3.10% in un selloff generalizzato del mercato. Detto ciò il titolo guadagna il 79% dai minimi di $254.51 del 10 febbraio, con una ripresa a “V” da tale livello. Il titolo si sta rapidamente avvicinando al livello di $275 dove fronteggerà una dura resistenza, rendendola questa una buona area per i trader su cui concentrarsi.

AVVERTENZA GENERALE SUL RISCHIO: IL TRADING SULLE OPZIONI BINARIE COMPORTA UN ALTO LIVELLO DI RSCHIO, E PUO’ PROVOCARE LA PERDITA TOTALE DEL TUO INVESTIMENTO. PER QUESTO MOTIVO, LE OPZIONI BINARIE POTREBBERO NON ESSERE INDICATE PER OGNI TIPO DI INVESTITORE. NON DOVRESTI INVESTIRE DENARO CHE NON PUOI PERMETTERTI DI PERDERE. PRIMA DI DECIDERE DI FARE TRADING, DOVRESTI ESSERE PIENAMENTE CONSAPEVOLE DI TUTTI I RISCHI RELATIVI AL TRADING CON LE OPZIONI BINARIE, E AFFIDARTI ALLE OPINIONI DI UN CONSULENTE FINANZIARIO AUTORIZZATO E INDIPENDENTE. PER NESSUN MOTIVO POSSIAMO ESSERE RITENUTI RESPONSABILI NEI RISPETTI DI QUALSIASI INDIVIDUO O COMPAGNIA PER (A) QUALSIASI DANNO O PERDITA TOTALE O PARZIALE CAUSATA DA, RISULTANTE DA, O RELATIVA AD UNA TRANSAZIONE LEGATA ALLE OPZIONI BINARIE, O (B) QUALSIASI DANNO DIRETTO, INDIRETTO, SPECIALE, CONSEGUENZIALE O ACCIDENTALE. PER MAGGIORI INFORMAZIONI RIGUARDO AI RISCHI LEGATI AL TRADING SULLE OPZIONI BINARIE CLICCA QUI.

24OPTION.COM E’ UN MARCHIO DI PROPRIETA’ E OPERATO DA RODELER LIMITED, UNA COMPAGNIA DI SERVIZI FINANZIARI REGISTRATA A CIPRO (HE312820) E AUTORIZZATA E REGOLATA DAL CYPRUS SECURITIES EXCHANGE COMMISSION CON LA LICENZA NUMERO 207/13. LA SEDE DI RODELER LIMITED E’ A 39 KOLONAKIOU STREET, AYIOS ATHANASIOS, LIMASSOL CY-4103.
24option.com desidera ricordare che i feed dei prezzi presentati sul sito internet sono forniti dai market maker solo a scopo illustrativo e pertanto i prezzi potrebbero non coincidere con i prezzi reali o correnti di mercato.