EUR/USD
Google
GBP/USD
Amazon

24 maggio 2017

Orario (GMT) Valuta Evento Precedente Previsione
10:45 EUR Intervento del presidente della BCE Draghi
14:00 CAD Annuncio sui tassi BOC
14:00 CAD Tasso overnight 0.50% 0.50%
14:00 USD Vendite di case esistenti 5.71M 5.65M
14:30 USD Scorte di petrolio greggio -1.8M -2.4M
18:00 USD Verbali dell’incontro del FOMC

 

Analisi dei mercati globali

I mercati asiatici hanno aperto la giornata piatti, ma hanno chiuso contrastati in seguito all’attacco terroristico a Manchester che ha portato un sentiment di avversione al rischio tra gli investitori. Lo Shanghai Composite cinese ha registrato la perdita peggiore, calando dello 0.45%, ma il mercato di Hong Kong ha seguito il proprio corso e ha chiuso in lieve rialzo dello 0.05%. Il Nikkei giapponese è scivolato dello 0.33%, con lo yen che si è imposto nei confronti del dollaro USA in seguito alla domanda rifugio. In Australia lo S&P/ASX 200 è scivolato dello 0.19%. Lo Straits Times di Singapore è avanzato dello 0.28%, mentre il Kospi di Seul ha registrato la miglior performance dopo essere scivolato dello 0.33%. I mercati europei hanno chiuso la giornata in ampio rialzo dopo che i dati PMI si sono rivelati stabili per l’eurozona, attestandosi ai massimi di sei anni. Lo Stoxx Europe 600 è avanzato dello 0.22%, il DAX di Francoforte è avanzato dello 0.31% e il CAC 40 di Parigi ha chiuso in rialzo dello 0.47%. Il FTSE di Londra è rimasto indietro, chiudendo la seduta in ribasso dello 0.15% in reazione agli attacchi di Manchester e all’aumento della sterlina in corrispondenza della borsa di Londra. I mercati USA hanno aperto piatti, ma sono poi avanzati modestamente in un rally alquanto moderato. Lo S&P 500 è avanzato dello 0.18%, il Dow è cresciuto dello 0.21% e il Nasdaq ha guadagnato lo 0.08%.

 

FOREX

EUR – Martedì l’euro è scivolato nei confronti dell’USD e della sterlina, mentre si è imposto nei confronti dello yen, seppure i dati PMI hanno continuato ad evidenziare segni di forza nell’area euro.

GBP – La sterlina si è imposta nei confronti dell’euro e dello yen, ma ha chiuso la giornata in calo nei confronti dell’USD dopo aver ceduto i guadagni iniziali nei confronti della moneta statunitense.

USD – L’USD ha aperto la giornata in calo, ma è poi avanzato, chiudendo in ampio rialzo nei confronti delle sue controvalute.

JPY – Martedì lo yen è scivolato dopo che i trader non hanno rilevato particolari rischi, disinteressandosi di conseguenza alla moneta giapponese come asset rifugio.

TRY – Martedì la lira si è imposta nei confronti dell’euro in una seduta contrastata, ma ha poi chiuso la giornata al ribasso nei confronti delle valute maggiori.

RUB – I guadagni sono continuati, con il greggio che ha supportato il rublo martedì e la moneta russa che ha chiuso la giornata in ampio rialzo nei confronti delle valute maggiori.

 

Materie prime

Metalli – Martedì i metalli preziosi sono scivolati a fronte della stabilità del dollaro USA, che ha pesato sul comparto. L’oro con consegna a giugno ha perso $5.90, pari allo 0.5%, attestandosi a $1255.50 per oncia. L’argento con consegna a luglio scivolando di $0.052, pari allo 0.3%, attestandosi a $17.139 per oncia.

Petrolio – Il greggio è avanzato per la quinta seduta consecutiva martedì, con i trader che sono rimasti convinti che l’OPEC estenderà i tagli alla produzione per almeno sei mesi all’incontro di questa settimana. Il greggio WTI con consegna a luglio è avanzato di $0.34, pari allo 0.7%, attestandosi a $51.47 al barile.

 

Indici

S&P500 – Lo S&P ha aperto piatto, ma è poi avanzato nel corso della mattinata, toccando un massimo di seduta durante l’ora di pranzo. L’indice è poi arretrato dai massimi in seguito alla cautela che rimane alta tra gli investitori. In chiusura lo S&P è avanzato dello 0.18% per un modesto guadagno a livello giornaliero.

DAX – Il DAX di Francoforte ha registrato una seduta di trading contrastata a causa degli attacchi terroristici nel Regno Unito, che è stata compensata da solidi dati PMI nell’UE. Nonostante il DAX sia calato dai massimi intraday, è riuscito comunque a registrare un guadagno modesto dello 0.31%.

Nikkei – Il Nikkei ha aperto in positivo, ma è poi scivolato ai livelli di parità in seguito alla notizia del bombardamento a Manchester che ha ucciso 22 persone, alcune dei quali sono bambini. Il mercato è rimasto piatto per gran parte della giornata, ma è poi scivolato durante l’ultima ora di contrattazioni in reazione alla forza dello yen, che ha chiuso in calo dello 0.33% a livello giornaliero.


Azioni

Walt Disney Co. – Dopo essere avanzato per diversi mesi in seguito alle elezioni presidenziali statunitensi, le azioni di Disney sono scivolate nelle ultime settimane dopo che la società ha riportato utili migliori delle attese, confermando i timori degli investitori circa il calo del numero di abbonati al network ESPN. Il titolo è scivolato dai massimi oltre $115 per azione fino a quota $107, con un certo supporto a quota $104. Questo significa che gran parte delle vendite potrebbero già essere avvenute e il titolo potrebbe presto rimbalzare. Tale rimbalzo dovrebbe spingere il titolo al livello di $115 e potrebbe toccare massimi storici attorno a quota $120 per azione, o durante l’estate o potenzialmente fino a questo autunno.

AVVERTENZA – RISCHI GENERALI: Le opzioni binarie e i contratti per differenza (CFD) sono prodotti finanziari complessi che presentano rischi significativi. Il trading con opzioni binarie può comportare la perdita del capitale investito, mentre il trading di CFD in marginazione può comportare la perdita dell’intero capitale depositato. La leva nei CFD può volgere sia a vantaggio che a svantaggio dei trader. I trader di opzioni binarie e di CFD non detengono alcun diritto in relazione agli asset sottostanti. Il trading con opzioni binarie e/o CFD non è adatto a tutti gli investitori. La performance passata non è un indicatore affidabile di risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono un indicatore affidabile di performance future. Prima di decidere di fare trading è importante valutare attentamente i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e la propensione al rischio. Si invita a non depositare importi che non ci si può permettere di perdere, di assicurarsi di comprendere appieno i rischi associati con il prodotto di interesse e di richiedere una consulenza indipendente, se necessario. Rodeler Limited non fornisce consulenza, raccomandazioni od opinioni in relazione all’acquisizione, detenzione o cessione di prodotti finanziari. Rodeler Limited non è un consulente finanziario e tutti i servizi sono forniti in modalità “execution only”, ovvero come servizi di semplice esecuzione. Si invita a leggere la divulgazione sui rischi e la documentazione legale prima di utilizzare i servizi offerti.

INFORMAZIONI SULL’AZIENDA/SUL SITO WEB: LA PROPRIETÀ E LA GESTIONE DI 24OPTION.COM/EU APPARTENGONO A RODELER LIMITED, SOCIETÀ AUTORIZZATA A FORNIRE SERVIZI E/O ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO ALL’INTERNO DELL’AREA ECONOMICA EUROPEA. RODELER LIMITED NON EROGA SERVIZI A CITTADINI RESIDENTI FUORI DALLO SPAZIO ECONOMICO EUROPEO.  RODELER LIMITED È UNA SOCIETÀ DI INVESTIMENTO CIPRIOTA REGISTRATA A CIPRO (HE 312820) E AUTORIZZATA E REGOLAMENTATA DALLA CYPRUS SECURITIES AND EXCHANGE COMMISSION, NUMERO DI LICENZA 207/13. LA SEDE DI RODELER LIMITED SI TROVA ALL’INDIRIZZO 39 KOLONAKIOU ST., AYIOS ANTHANASIOS, CY-4103 LIMASSOL, CIPRO. PER MAGGIORI INFORMAZIONI FAI CLIC QUI O CONTATTACI ALL’INDIRIZZO [email protected].

RODELER LIMITED APPARTIENE ALLO STESSO GRUPPO DI AZIENDE DI RICHFIELD CAPITAL LIMITED. RICHFIELD CAPITAL LIMITED È UN’AZIENDA REGOLAMENTATA DALLA INTERNATIONAL FINANCIAL SERVICES COMMISSION OF BELIZE, NUMERO DI LICENZA IFSC/60/440/TS/15-16. LA PROPRIETÀ E LA GESTIONE DI 24OPTION.COM APPARTENGONO A RICHFIELD CAPITAL LIMITED. LE DUE ENTITÀ CONDIVIDONO IL MARCHIO 24OPTION. RICHFIELD CAPITAL LIMITED NON EROGA SERVIZI A CITTADINI RESIDENTI NELLO SPAZIO ECONOMICO EUROPEO.